La semplificazione in materia di veicoli

Per espresssa previsione di legge, le autodichiarazioni sostituiscono tutti i certificati, estratti e attestati che sono necessari per svolgere le pratiche presso gli Uffici della Motorizzazione Civile. Anche per gli eventi che vanno comunicati al Pubblico Registro Automobilistico trova puntuale applicazione la nuova normativa sulla semplificazione. I casi più significativi di utilizzo delle autodichiarazioni, al posto di certificati e documenti, per lo svolgimento delle pratiche al P.R.A. sono indicati di seguito.

Si può presentare una dichiarazione sostitutiva:
 

  • per annotare la perdita di possesso di un veicolo ai fini fiscali - cioè per interrompere l'obbligo del pagamento delle tasse automobilistiche;
  • per ottenere la radiazione (rottamazione) di un veicolo dal P.R.A. da parte di chi risulta proprietario non intestatario o erede del proprietario del mezzo;
  • per certificare la morte di un ascendente, discendente o coniuge e attestare la qualità di erede, al fine di trascrivere la successione mortis causa del veicolo;
  • per attestare la residenza da parte di stranieri o di cittadini italiani nati all'estero residenti in Italia, che vogliono intestarsi un veicolo;
  • per certificare il numero di codice fiscale oppure la qualità di rappresentante legale di società intestataria di veicoli;
  • per attestare l'attività commerciale svolta, sostituendo il certificato della Camera di Commercio, da parte di rappresentanti di imprese che commerciano veicoli usati, al fine di godere delle agevolazioni fiscali previste dalla legge;

.....in tutti i casi in cui si rende necessario presentare al P.R.A. un certificato o un atto notorio di quelli previsti dalla Legge Bassanini.

per ulteriori informazioni rivolgersi ad info@aci.it oppure presso gli sportelli degli uffici provinciali A.C.I..



Ultimo aggiornamento: 27/02/09

CALENDARIO EVENTI
DOVE SIAMO
dove siamo
L'altro teatro L'altro Teatro