Bonus energia elettrica

 
Il “Bonus energia elettrica” è un’agevolazione introdotta dal Decreto Interministeriale (DM) 28/12/2007 con l’obiettivo di sostenere la spesa energetica delle famiglie in condizione di disagio economico, garantendo un risparmio sulla spesa annua per energia elettrica. Inoltre hanno diritto al “Bonus” tutte le famiglie presso le quali vive un soggetto in gravi condizioni di salute, costretto ad utilizzare apparecchiature domestiche elettromedicali necessarie per l’esistenza in vita.   
Hanno quindi diritto al “Bonus energetico” tutti i Cittadini intestatari di una fornitura elettrica in condizioni di : 
  • DISAGIO ECONOMICO, con un valore ISEE fino a 8.107,50 euro per la generalità degli aventi diritto, e con valore ISEE fino a 20.000 € per i nuclei familiari con quattro e più figli a carico;
  • DISAGIO FISICO, con uno dei componenti il nucleo familiare in gravi condizioni di salute tali da richiedere l’utilizzo delle apparecchiature elettromedicali necessarie per la loro esistenza in vita.
Come previsto dalla Delibera 94/2017/R/com del 3 Marzo 2017 dell'AEEGSI relativamente alla rimozione del vincolo di residenza, fermo restando il principio per cui ciascun nucleo familiare in condizioni di disagio economico può ottenere il bonus per una sola fornitura, non è più necessario che la fornitura corrisponda all’indirizzo di residenza.
 
Con decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del 29 dicembre 2016 sono state introdotte importanti modifiche alla disciplina del bonus elettrico, in particolare alla misura prevista dal decreto interministeriale 28 dicembre 2007 concernente lo sconto in bolletta per i clienti in condizioni di disagio economico. Viene infatti aumentata dal 20% al 30% la riduzione media della bolletta annua ottenibile con il bonus ed  il tetto ISEE per avere accesso alle agevolazioni di 7.500 è incrementato ad euro 8.107,5.
Per accedere al “Bonus energetico”, i Cittadini nelle suddette condizioni possono recarsi presso i CAF CGIL o CISL e presentare la domanda (vedi "DOCUMENTI ALLEGATI").
In allegato all’apposita modulistica, i Cittadini dovranno presentare i seguenti documenti:
  • CERTIFICAZIONE ASL o MODULO ALLEGATO GRAVI CONDIZIONI  (“Dichiarazione sostitutiva della certificazione ASL”), in caso di disagio fisico;
  • MODULO FAMIGLIA NUMEROSA (“Dichiarazione sostitutiva della certificazione dei figli a carico”) in caso di disagio economico per le famiglie numerose;
  • Copia del DOCUMENTO DI IDENTITÀ (e, nel caso di presentazione tramite delega, del documento di riconoscimento del delegato).
nonchè essere in possesso di un' ATTESTAZIONE ISEE in corso di validità, in caso di disagio economico.
 
Secondo quanto stabilito dal Decreto, ogni nucleo familiare può richiedere l’agevolazione per una sola fornitura energetica. Il “Bonus” a favore delle Famiglie in condizione di disagio economico ha validità 12 mesi.
Il “Bonus” a favore delle Famiglie in condizione di disagio fisico non ha termini di validità e sarà applicato senza interruzioni fino a quando sussisterà la necessità di utilizzare apparecchiature domestiche elettromedicali.
I “Bonus” per disagio economico e disagio fisico sono cumulabili qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilità.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 



 

Ultimo aggiornamento: 17/07/17

CALENDARIO EVENTI
DOVE SIAMO
dove siamo
L'altro teatro L'altro Teatro