A Cadelbosco arriva Ril.fe.de.ur, il sistema integrato di rilevazione dei fenomeni di degrado urbano

Da lunedì 14 gennaio il corpo di Polizia Municipale dell’Unione dei Comuni Terra di Mezzo è dotato di Rilfedeur (acronimo di "rilevazione dei fenomeni di degrado urbano"), il software realizzato dalla Regione Emilia-Romagna per ottimizzare le attività della Polizia municipale sulla rilevazione, la raccolta, la classificazione e la gestione delle segnalazioni relative al cosiddetto degrado urbano.

Per "degrado urbano" si intendono tutti quei comportamenti o fenomeni che, pur non rientrando nell'ambito della rilevanza penale, violano comunque le norme di comune buonsenso nel mantenimento del decoro degli spazi pubblici. Sono tre le principali classificazioni individuate: disordine fisico (segni che attribuiscono un’immagine ostile a un determinato spazio urbano), disordine sociale (presenza di comportamenti che rendono difficile la convivenza tra le persone) e fenomeni legati alla viabilità e al traffico.

A Cadelbosco il sistema è stato implementato soprattutto per consentire ai cittadini di rilevare e segnalare il disturbo da emissioni odorigene, come previsto dal protocollo siglato dal Comune con la Regione Emilia-Romagna, l'Arpa e l'Ausl in relazione agli allevamenti di suini presenti sul territorio.

Tra le casistiche che è possibile segnalare, inoltre, figurano quelle relativi agli animali (in pericolo o in stato di abbandono), al degrado fisico (sovraffollamento di edifici privati, inquinamento di acqua o aria o presenza di cattivi odori), al danneggiamento o all'abbandono di veicoli a motore o biciclette, alla viabilità e al traffico (abbandono, cattiva segnalazione o presunto abusivismo di cantieri e lavori stradali, occupazione o non rispetto di passi carrai e piste ciclabili, non rispetto o presunto abusivismo di segnaletica orizzontale o verticale, dei semafori o delle segnalazioni luminose in genere, mancato rispetto dei limiti di velocità).

E ancora: episodi di microcriminalità (bullismo, spaccio, furti e truffe in scuole, aree private o pubbliche, presso attività produttive/artigianali o esercizi commerciali; furti di biciclette o veicoli a motore o di oggetti custoditi al loro interno) o di degrado sociale (presenza di persone in pericolo o in stato di abbandono, oppure invadenti o pericolose, o responsabili di occupazioni, bivacchi, schiamazzi notturni, relazioni conflittuali o violazioni di norme del Codice della strada; casi di occupazione o bivacco presso attività produttive/artigianali, esercizi commerciali o commercio su area pubblica; relazioni conflittuali o schiamazzi notturni presso attività produttive/artigianali, esercizi commerciali o commercio su area pubblica, o violazione degli orari da parte di questi ultimi).
Grazie al sistema Rilfedeur sarà possibile gestire meglio e in modo integrato le informazioni di degrado urbano raccolte grazie alle comunicazioni spontanee dei cittadini, che potranno segnalare al numero verde della Polizia Municipale (tel. 800-567590), all'ufficio prima accoglienza del Comune (tel. 0522-918500), sul sito del Comune (http://rilfedeur.provincia.re.it/rilfedeurWeb/client/unioneTerradiMezzo.html?idEnte=5) oppure tramite l’app Rilfedeur (per dispositivi Android e iOS, che si può scaricare dai rispettivi store); Rilfedeur, inoltre, integrerà anche le rilevazioni "sul campo" degli agenti della Polizia Municipale e le segnalazioni raccolte agli sportelli. A quel punto la Polizia Municipale potrà contare su una gestione informatizzata di tutte le informazioni pervenute, potendo così mettere in campo una migliore e più efficace azione di controllo del territorio.

Ultimo aggiornamento: 06/02/19

CALENDARIO EVENTI
DOVE SIAMO
dove siamo
L'altro teatro L'altro Teatro